Padova: un mercato fiorente per gli affitti

Una rinomata università, un polo ospedaliero d’eccellenza, numerose società di servizi e banche. Padova è un centro nevralgico per molte attività, una città con una forte vocazione per il terziario avanzato. Ed è anche attorno a queste realtà che gravita il mondo delle locazioni residenziali: sono, infatti, le esigenze di professionisti, medici, ricercatori e dirigenti ad aumentare la richiesta di case in affitto.

Un dinamismo che fa di Padova un mercato fiorente per questo tipo di soluzione abitativa, scelta da chi per motivi di salute, di studio o di lavoro ha bisogno di un alloggio confortevole – di dimensioni medie o piccole – e molto spesso per un periodo di tempo limitato. E’, infatti, sulla durata breve che si concentra la maggiore richiesta di contratti d’affitto. Da uno a due anni, in media.

Avere un appartamento da affittare con queste caratteristiche e affidarsi a dei professionisti esperti che sappiano far equamente fruttare questo capitale diventa un’opportunità di investimento a basso rischio. E per chi sceglie di acquistare un appartamento per i propri figli, può essere il modo più sereno per ripagare l’acquisto dell’immobile con una fonte di reddito sicura per un certo periodo della vita. 

Nel prossimo appuntamento:

Nuove costruzioni, ma senza sorprese.

Scarica il documento GZ 22_04_12 p25

In affitto per dare spazio alla famiglia e al lavoro

Cambiare lavoro, città, creare una famiglia senza aspettare troppo tempo: sceglier di andare in affitto è sempre più una decisione consapevole e libera per dare priorità a un progetto personale o professionale.

Un mercato dinamico, quello degli affitti, con una maggiore disponibilità di locazioni che ha portato oggi a un adeguamento dei canoni richiesti e a un’ampia scelta: possiamo trovare il monolocale o il duplex per la coppia, ma anche il loft per un professionista o il piccolo appartamento per un pensionato. Anche dal punto contrattuale, esistono interessanti possibilità: nei comuni più grandi sono in vigore i cosiddetti contratti a canone concertato. Si tratta di opportunità che grazie a sgravi fiscali per i proprietari consentono di ottimizzare i prezzi di affitto a vantaggio sia dei locatori sia degli affittuari.

Decisivo, come per la compravendita, il ruolo del mediatore immobiliare: grazie alla sua professionalità sa individuare il canone mensile più adeguato per un’immobile, è in grado di valutare correttamente il valore di mercato dell’edificio, ricercare elementi soggettivi per capire la capacità economica degli affittuari e affiancare i contraenti nella stipula del contratto. 

Nel prossimo appuntamento:

Padova: una città a misura di affitto

Scarica il documento GZ 15_04_12 p30

Scelto l’immobile è il momento del finanziamento giusto

Dopo aver scelto con cura l’immobile adatto alle proprie necessità, spesso si pone la questione di come finanziarne l’acquisto: è un aspetto delicato del processo di acquisto che, di conseguenza, richiede attenzione e professionalità. 

E’ necessario, in primo luogo, analizzare con precisione le proprie risorse e chiarire le aspettative che si hanno per il futuro, pianificando con cura tutte le spese e la capacità di rimborso nel tempo. Il secondo passo è rivolgersi agli istituti di credito per trovare la soluzione migliore: l’offerta, tuttavia, è molto articolata e non sempre è facile comparare le proposte a causa delle diverse tipologie di finanziamento, condizioni, spese accessorie e logiche commerciali. 

E’ vero poi che non tutti i prodotti sono adatti a tutti e l’assunzione di rischi eccessivi può rivelarsi pericolosa, anche solo in termini di serenità. Per questo rivolgersi al proprio istituto di credito è corretto e doveroso, ma è altrettanto opportuno consultare dei mediatori del credito che, in sinergia con l’agente immobiliare e grazie a una visione comparativa del mercato bancario, aiutino l’acquirente nella scelta più conveniente, consapevole e adatta alle sue esigenze. 

Nel prossimo appuntamento: 

L’affitto: una scelta e un’opportunità.

Scarica il documento GZ 01_04_12 p26