Anche gli immobili hanno una reputazione

 Succede spesso: si ha un immobile e ci si rivolge a un’agenzia per venderlo. La valutazione dell’immobile è alta: ci si sente orgogliosi perché è il riconoscimento del valore della nostra proprietà. Poi passano i mesi, nessuna offerta da parte di compratori, nessun interesse all’acquisto: l’immobile resta lì, fermo, e con lui restano bloccati progetti e sogni. Da qui si innesca un circolo vizioso: la casa è in vendita da troppo tempo, gli acquirenti pensano che l’immobile abbia qualche difetto, e non lo comprano. Si tratta, ormai, di una casa che ha perso la propria reputazione. Ovviamente non per caratteristiche intrinseche, ma perché il suo valore è stato stimato con superficialità. In questi casi, Punto Immobiliare agisce con estrema accortezza: recuperare la reputazione di una casa è un’operazione che richiede professionalità e sensibilità nei confronti del mercato. È necessario, infatti, ripartire da una corretta stima dell’immobile ed eliminare quei fattori che hanno bloccato la vendita. Ciò significa esaminare attentamente il contesto urbanistico, le caratteristiche architettoniche, impiantistiche ed estetiche della casa e, soppesando questi elementi, valutare correttamente l’immobile.     

 

Nel prossimo appuntamento:

 Piani di fattibilità per le nuove costruzioni

Una terza via fra affitto e invenduto

Abbiamo visto che cosa può impedire la riuscita di una compravendita. Di fronte all’incapacità di vendere il proprio immobile, ci sono spesso due atteggiamenti: da una parte il “ritiro” dal mercato, dall’altra la locazione. È una tendenza diffusa, che abbiamo notato da mesi e analizzato in profondità. Trovarsi di fronte a un bivio con due strade, infatti, è spesso il punto di arrivo di un percorso accidentato e deludente nel mercato immobiliare. Ma esiste una terza via. Ciò non significa che le altre siano sbagliate. Al contrario: per gli affitti, ad esempio, Padova offre un mercato florido. Il punto è evitare che queste due alternative siano scelte di ripiego, perché non si individuano altre possibilità. Grazie alla capacità di aggiornarsi in tempo reale sulle mutevoli dinamiche del settore, Punto Immobiliare è in grado di fornire la terza alternativa: una consulenza strategica per individuare le migliori condizioni di vendita, a partire da una corretta valutazione dell’immobile e da un’analisi attenta delle richieste dei potenziali acquirenti. Senza assecondare in maniera acritica il venditore, ma affiancandolo con competenza, rigore professionale e trasparenza.

 

Nel prossimo appuntamento:

“Salvare la faccia” a un immobile.

Un immobile a misura di mercato

 La settimana scorsa abbiamo parlato di selezione degli immobili e di ridimensionamento delle valutazioni. Per individuare i criteri di selezione, è interessante partire da un punto: che cosa viene scartato? Dal nostro osservatorio ci sono alcuni immobili che fanno più difficoltà ad essere inseriti nel mercato: si tratta di case troppo stravaganti o eccentriche; ma anche edifici degli anni ’60 con pochi pregi estetici e costruttivi. Per converso, quindi, è facile individuare le case più vendibili: sono quelle che per le loro qualità architettoniche, le soluzioni stilistiche e il contesto urbano possono incontrare più facilmente i desideri degli acquirenti. Ciò non significa che gli immobili scartati siano destinati ad essere invenduti. Più semplicemente, è necessario rivedere le condizioni alle quali sono proposti. I professionisti di Punto Immobiliare sanno per questo ponderare punti di forza e di debolezza di ogni immobile e stimare correttamente il suo valore. Nessuno spazio quindi a valutazioni illusorie che “ingolosiscono” i venditori, ma li lasciano a stomaco vuoto. Largo, invece, a valutazioni che bilanciano correttamente tempi di compravendita ed effettivo guadagno.

 

Nel prossimo appuntamento:

La terza via fra affitto e non vendita

Seleziona naturale anche per gli immobili

 Riprendiamo dopo la pausa estiva il nostro appuntamento settimanale con Facciamo il Punto. Il rientro dalle ferie è l’occasione giusta per fare un bilancio su alcune dinamiche del mercato.

 L’esperienza e la competenza che abbiamo affinato in oltre 30 anni di attività ci permettono, infatti, di sintonizzarci sulle frequenze di compratori e venditori e captare i loro segnali in tempo reale: il messaggio è quello di un sostanziale assestamento delle valutazioni degli immobili e, contemporaneamente, una selezione accurata del tipo di casa scelta dagli acquirenti. Le persone, se spendono, vogliono spendere per avere qualità: ciò non significa necessariamente case da sogno, ma prima di tutto immobili che rispondano alle loro aspettative.

 La nostra capacità di analizzare queste dinamiche e di ascoltare con attenzione le esigenze dei clienti ci permette di mettere a disposizione dei compratori tutte le informazioni necessarie perché possano scegliere – con consapevolezza – l’immobile più vicino alla loro idea di qualità. A vantaggio anche dei venditori: la conoscenza approfondita dei “gusti” dei compratori è garanzia di offrire  un immobile in linea con le richieste del mercato e per questo più facilmente vendibile.

 

Nel prossimo appuntamento:

La stravaganza non paga