Facciamo bene i conti e compriamo

 Compravendite in calo e mercato immobiliare fermo. Sui mass media sono queste le notizie che circolano. Ma un’analisi specifica consente di andare oltre i dati che fotografano una realtà, ma non sono tutta la realtà. Dal 2007, abbiamo osservato un calo progressivo delle quotazioni degli immobili: si tratta in gran parte di case di scarso pregio, dove un’eventuale ristrutturazione non avrebbe portato alcun beneficio. Ci sono poi immobili che hanno caratteristiche costruttive eccellenti e sono inseriti in contesti urbani confortevoli. “Si, ma il prezzo è alto!” è l’osservazione comune. Certo, ma anche questi hanno subito una riduzione e aspettare – aggiungiamo – può essere svantaggioso e sterile. Le quotazioni degli immobili di qualità, infatti, non potranno scendere più di tanto: è una dinamica che abbiamo già constatato in trent’anni di esperienza. Per questo la consulenza di un professionista, preparato e pragmatico, è essenziale. Avere chiari i punti di forza di una casa, gli eventuali interventi migliorativi, i tempi dell’iter di compravendita e la sostenibilità economica dell’operazione sono fattori decisivi per dare un senso alle spese di acquisto. Con queste premesse, quindi, non ha senso aspettare tempi migliori: è il momento giusto per comprare.

 

Nel prossimo appuntamento:

Prospettive immobiliari: e se i prezzi non scendessero?

 

Scarica il documento 28_Ottobre

Al primo posto la convenienza del cliente

 Etica della professione e convenienza del cliente. Sembra strano accostare questi due termini. Ci sarebbero mille scuse per non farlo, in anni come questi. La crisi impone spesso di assecondare in modo acritico i clienti. Ma un servizio che voglia dirsi professionale deve certamente mettere al primo posto l’interesse del cliente, ma soprattutto affiancarlo con la massima correttezza.  Alle incertezze del mercato immobiliare non si risponde quindi con meno etica, ma con più etica. Per Punto Immobiliare è un concetto che ha un duplice significato. In primo luogo, trasparenza nell’analizzare  le caratteristiche degli immobili, le aspettative dei clienti e la sostenibilità economica di una compravendita. In secondo luogo, un’attenzione scrupolosa durante tutto l’iter che porta al preliminare. Spesso, però, i clienti interpretano questo come eccessivo puntiglio. Ma la precisione è la garanzia per un servizio di qualità. Seguire ciecamente chi propone la stima più alta o chi semplifica eccessivamente le procedure, con il rischio che manchino documenti importanti per il rogito, potrebbe essere una scelta costosa: un affare che alla fine può rivelarsi poco conveniente, appunto.    

 

Nel prossimo appuntamento:

Facciamo bene i conti e compriamo

Scarica il documento 21_Ottobre

Nero su bianco: l’importanza dell’incarico scritto

“Verba volant, scripta manent” dicevano i latini. “Mettere nero su bianco”, diciamo oggi. Due forme per esprimere l’importanza di avere segni scritti e tangibili. Questo è valido anche nel mondo immobiliare, ed è un valore a cui noi di Punto Immobiliare crediamo da sempre. Per ogni compravendita, infatti, lavoriamo con incarico scritto del venditore. Per noi è l’espressione concreta della filosofia di estrema trasparenza che ispira la nostra attività: l’incarico scritto è un documento che chiarisce in modo oggettivo il rapporto tra le parti, i rispettivi diritti e doveri. Per noi, è un segno tangibile di fiducia da parte dei clienti, ma allo stesso tempo, un’assunzione di forte responsabilità. Con l’incarico scritto, quindi, ci impegniamo a mettere in campo tutte le risorse, le competenze e l’esperienza per aumentare le probabilità di successo di una compravendita. In queste attività, Punto Immobiliare è inoltre assiccurata per i rischi professionali: è un obbligo che hanno tutti i mediatori immobiliari, ma che spesso non è comunicato. Dal nostro punto di vista si tratta, invece, di un elemento per offrire ancora maggiore serietà e serenità ai nostri clienti.

 

Nel prossimo appuntamento:

La convenienza dei clienti come obbiettivo principale

 

Piani di fattibilità: strategia fin dal primo mattone

L’investimento per la costruzione di un complesso residenziale è una scelta importante, con molte variabili in gioco. “L’improvvisazione”, in questi casi, è controproducente: il rischio più grosso è costruire, ma non riuscire a vendere. Non si tratta solo di prezzo. Contesti urbanistici con pochi servizi o scelte estetiche troppo stravaganti, ad esempio, possono bloccare le compravendite. Per questo, Punto Immobiliare offre a imprese e a società di costruzioni servizi di consulenza per  predisporre piani di fattibilità. Il costante aggiornamento e la puntale analisi del mondo immobiliare ci permettono di avere la necessaria esperienza per individuare i punti di forza o i fattori che potrebbero indebolire un progetto. Un complesso residenziale, infatti, deve avere caratteristiche architettoniche, strutturali e una collocazione in armonia con i desideri dei potenziali compratori e con le dinamiche del mercato. Conoscere questi elementi, e affidarsi a professionisti preparati, può essere decisivo: il successo di una compravendita nasce da una corretta strategia, che inizia molto prima che il cantiere sia chiuso.

 

Nel prossimo appuntamento:

La responsabilità dell’incarico scritto