Gruppi di acquisto: una possibilità per investitori

Continuo l’analisi delle opportunità dei gruppi d’acquisto, iniziata nelle scorse domeniche. Come abbiamo visto, completare le parti comuni e poi personalizzare quelle private consente un’elevata autonomia, nell’ambito della quale ammortizzare i costi. Questo a patto che l’operazione sia coordinata da un agente immobiliare capace di collaborare in sinergia con professionisti eccellenti – tecnici e imprese edili. Non solo. Deve essere in grado di negoziare e proporre soluzioni condivise, in linea con le tendenze stilistiche e architettoniche più attuali. Questo team opera sulle reali esigenze del gruppo di clienti: non propone un prodotto standardizzato, ma lo modella in base ai desideri di ciascun acquirente e ai budget disponibili. Ciò permette di ottimizzare i costi: pagare quindi il giusto prezzo, senza rincari eccessivi. Questo consente di ridurre le spese, anche per chi vuole investire. Il meccanismo è semplice: se i lavori di ristrutturazione costano meno, maggiore è il margine che si ricava da un affitto o da una futura vendita. Diventa quindi una strategia vincente per chi – società o privato – ha capitale da investire e guarda al futuro con pragmatismo e consapevolezza.

Scarica il documento Gruppi di acquisto_una possibilità per investitori_Gazzettino
Scarica il documento Gruppi di acquisto_una possibilità per investitori_Corriere Veneto

Contenere i costi? Questione di sinergia

Opportunità. Se al posto di “crisi” utilizzassimo la parola sinergia, qualcosa potrebbe cambiare. O, per lo meno, potrebbe cambiare il nostro atteggiamento. Forse, infatti, non parleremo più di crisi solo quando capiremo che è necessario organizzarsi, trovare forme nuove di acquisto. Opportunità, anche nel mondo immobiliare. Tutto sta nell’abbandonare vecchi schemi, inutili egoismi, per dare vita a sinergie vincenti. Un esempio? Il gruppo di acquisto immobiliare. Una possibilità per l’acquirente, che può ottimizzare i costi. Ma allo stesso tempo, un’occasione per ridare fiato alla filiera. In questo la professionalità dell’agente immobiliare è decisiva: è lui a mediare fra le singole esigenze e a individuare i professionisti più adatti. È un compito delicato perché si basa sulla capacità di interpretare le richieste e creare i presupposti per individuare la soluzione migliore per tutti. Ed è proprio nella struttura stessa del gruppo d’acquisto che questo obiettivo è realizzabile: garantire la possibilità di completare di comune accordo le parti condivise dell’edificio– strutture, androni, scale, facciate –, con la libertà di personalizzare quelle private, è garanzia di soddisfazione per tutti gli interlocutori coinvolti.

Scarica il documento Contenere i costi? Questione di sinergia_Gazzettino
Scarica il documento Contenere i costi? Questione di sinergia_Corriere Veneto