Le persone sono il futuro del lavoro

Chi più chi meno, oggi, siamo protagonisti e spettatori di una grande rivoluzione, simile a quella industriale che studiamo sui libri. Si tratta dell’innovazione digitale che internet, smartphone e app stanno portando nel nostro vivere quotidiano. Ma anche nel mondo del lavoro e nel modo di lavorare. Alcuni studi, infatti, registrano che molti compiti intellettuali – e quindi professioni – potranno essere sostituiti da software e da computer intelligenti. Non tutte però. Ciò che si basa su creatività, capacità di negoziazione ed empatia sarà al sicuro dalla progressiva informatizzazione delle mansioni. Il valore dell’elemento umano, quindi, è qualcosa che diventa sempre più centrale. Lo vedo ogni giorno nel mio lavoro. Esistono molti strumenti per vendere o comprare casa in completa autonomia. Ma spesso questi analizzano solo fattori quantitativi – metratura, zona, stanze, prezzo. Si fermano, per così dire, a una logica da vetrina, ma non scavano in profondità sulle motivazioni e sulle esigenze che portano all’acquisto o alla vendita di un immobile. Tutto questo può nascere solo da un’analisi consapevole e approfondita, può nascere solo dall’incontro fra persone, fra un professionista e un cliente.

Scarica il documento Corriere Veneto