Territorio, strategia e alleggerimento fiscale guidano la ripresa

Con questo appuntamento, dopo la pausa estiva, vorrei fissare alcuni punti della riflessione finora fatta. Il tema casa è il perno di numerose questioni economiche, sociali e culturali. Prova ne è il fatto che qualsiasi annuncio relativo a imposte o detassazioni scateni un acceso dibattito e, spesso, uno scontro feroce. Come professionista, ritengo un dovere partecipare a questa riflessione dando il mio punto di vista. Una prospettiva, che nella prima parte del 2015 ha avuto tre punti fermi: territorio, strategia e alleggerimento fiscale. Sono le enormi opportunità di Padova e provincia il grande tesoretto che dobbiamo valorizzare. Ma per fare questo serve un efficace piano strategico che, a mio parere, deve basarsi su una riqualificazione del patrimonio immobiliare esistente, senza cedere alla tentazione di nuove costruzioni. È essenziale, tuttavia, che la casa sia alleggerita da eccessive pressioni fiscali: possederne una o volerla acquistare non deve essere strozzato dalla necessità di fare cassa. È un’esigenza che viene da più parti e l’auspicio è che, finalmente, la casa ritorni a essere la base per creare nuove opportunità, nonché motore di sviluppo e di crescita. In una parola: futuro.

Scarica il documento Corriere Veneto