Dare valore ai valori per far primeggiare Padova

In questa domenica vorrei allargare la riflessione: credo, infatti, sia fondamentale riportare in primo piano le peculiarità del nostro territorio. Tutto ciò ha un legame profondo con il mercato immobiliare. La domande sono due: come immaginiamo il futuro di Padova? Quali vogliamo siano le prospettive per i nostri figli? Sembrano domande astratte, ma è partendo da una visione di ampio respiro che trovano senso le nostre scelte. La città del Santo è stata, e per certi aspetti continua a esserlo, uneccellenza nel mondo del terziario avanzato: università, sanità, istituti di credito, aziende e società di consulenza hanno sede a Padova. Questa vocazione va riscoperta e valorizzata, così come va potenziato il capitale artistico e turistico. Sono tutti aspetti che coinvolgono direttamente il mondo immobiliare, perché creare le condizioni per abitare un territorio serve ad attrarre persone, famiglie e giovani. A loro penso più intensamente: perché lasciare che per tutti loro l’unica alternativa sia andare all’estero, è un segno di fallimento. Ognuno deve fare la propria parte, per abbandonare i pesi che rallentano lo slancio e trovare nuove strade di sviluppo qui e ora, nel nostro territorio.

Scarica il documento Corriere Veneto