Difendere la proprietà per dare un futuro al mercato

Una delle caratteristiche del mercato immobiliare italiano è la proprietà degli immobili: oltre il 70% delle case o degli appartamenti, infatti, è di proprietà. Questo costituisce un asset fondamentale dell’economia italiana. Ed è spesso un punto fermo per continuare a garantire il diritto alla casa: quanti genitori vedono l’acquisto di un immobile come una forma di investimento per il futuro e la serenità dei propri figli? Nonostante ciò, l’immobile è al centro di una pressione fiscale molto forte. Il grande shock del mercato, fra il 2007 e il 2013, ha rivoluzionato il mondo delle compravendite: perdita di valore degli immobili, stallo delle vendite, blocco degli acquisti. Essere proprietario di un immobile era diventato un peso, più che una risorsa. La cosa grave è che sulle macerie di questo mercato si è continuato a imporre tasse e balzelli, come se nulla fosse successo. Questo ha innescato comportamenti di difesa che hanno indebolito ancora di più un mercato già provato. Ora tutto questo sembra passato, ma è importante consapevolizzare alcuni punti: la proprietà va tutelata per essere di nuovo il perno su cui ruota un mercato e soprattutto  un bene su cui si basa il diritto alla casa.

Scarica il documento Corriere Veneto