Una formazione a più livelli per l’agente

Quando si parla di valori intangibili, quello della formazione è fra i più cruciali. Diversamente, infatti, da beni mobili e immobili, l’attività di aggiornamento è una voce di spesa che cambia a seconda dell’importanza che noi ne diamo. Per alcuni quindi sono costi, per altri investimenti. Io credo siano valori, ed ecco perché lo penso. Al di là delle competenze tecniche, che dovrebbero essere il punto di partenza per un professionista nel mondo immobiliare, esistono le cosiddette soft skills. Sono le competenze più impalpabili, soft appunto, come la capacità di gestire il cliente, il team di lavoro, la comunicazione interna ed esterna. Oggi, sono qualità sempre più richieste a un professionista, ma a mio avviso non bastano. Perché penso sia fondamentale aggiungere una terza categoria che mi piace chiamare human skills, competenze umane. Spesso nel nostro lavoro, infatti, è necessaria una sensibilità profonda, perché il tema casa è delicato: dietro a una compravendita possono esserci successioni, separazioni, divisioni. Sono quindi scelte centrali nella vita delle persone. Ed è solo la consapevolezza di questa importanza il fattore che può far fare il passaggio da semplice mediatore immobiliare a consulente.

Nel prossimo appuntamento:
Nessun futuro al di fuori della consulenza

 

Scarica il documento Facciamo il punto_2404_nc